Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

tribuna Archivi - Pagina 6 di 8 - Indicatore Mirandolese

“BENVENUTO, CARO PAPA FRANCESCO”

17 aprile 2013 |

Che l’aria era cambiata si è capito subito, sin dal primo momento. Per lo stile umile, per la stola assente, per quel saluto semplice quando si è affacciato dal balcone la prima volta: «Buonasera». Come uno che arriva a casa e saluta la sua famiglia. Uno che senza tanti fronzoli si presenta come il “vescovo di Roma” e parla solo italiano. Read More

“IN ASCOLTO DEI CITTADINI”

17 aprile 2013 |

Al telefono con un’amica dicevamo quanto sia difficile per un cittadino che non è abituato a frequentare le istituzioni, gli uffici comunali o i partiti, avere una persona che ascolti il suo problema e lo indirizzi verso la soluzione più idonea. Non tutti infatti sanno muoversi con disinvoltura tra assessori e tecnici.

Read More

“PER QUALCUNO E’ ANCORA IL PAESE DI BENGODI”

17 aprile 2013 |

La Regione Emilia Romagna ha stanziato 6 milioni di euro per il miglioramento dei campi rom e per la lotta contro le discriminazioni fino al 2020. Subito dopo gli eventi sismici che hanno coinvoltola Bassa modenese, la Regione ha elargito altri 600 euro circa per ogni nomade, anche se non ha perso casa e lavoro, somma inderogabilmente destinata a loro poiché la dicitura riportava la “realizzazione d’infrastrutture volte alla creazione di aree di sosta e di transito per le minoranze nomadi”. Read More

“NO AI SOPRUSI DELLE BANCHE MA IL PD NON CI STA”

17 aprile 2013 |

No ai soprusi delle banche nei confronti dei clienti che hanno contratto un mutuo nel cratere. Al coro non si uniscono il Sindaco Maino Benatti ed il Pd che hanno bocciato clamorosamente la nostra proposta di rivedere la politica di ammortamento del Monte dei Paschi e di verificare se altre banche hanno tenuto comportamenti poco corretti. Read More

“UNA SITUAZIONE ECONOMICA CHE NON DA’ SEGNI DI MIGLIORAMENTO”

17 aprile 2013 |

Già in precedenti articoli la lista Sinistra per Mirandola si è occupata della crisi economica che colpisce il tessuto produttivo locale, qui come nel resto del Paese. Dati non molto incoraggianti ci permettono di fare delle previsioni poco felici anche per l’anno 2013. Read More

“CONTRIBUTI PER LA RICOSTRUZIONE PERCHE’ VANNO A RILENTO?”

17 aprile 2013 |

 

Nei giorni scorsi sulla stampa locale sono comparsi degli articoli che individuavano la responsabilità del rallentamento dell’erogazione dei contributi assegnati post terremoto 2012 agli istituti di credito convenzionati, a detta dell’Amministrazione comunale. Tali notizie incrementano la preoccupazione dei cittadini del “cratere”, dei professionisti e delle imprese interessate alla ricostruzione. Read More

“SI DEFINISCE LA NUOVA TARES”

4 aprile 2013 |

Negli ultimi mesi in più occasioni diversi di noi molto probabilmente avranno avuto modo di sentire parlare della Tares. In questo articolo proveremo a dare qualche chiarimento in merito, posto che ad oggi alcuni punti non sono ancora molto chiari. Read More

“QUESTO BILANCIO NON CI CONVINCE”

4 aprile 2013 |

Su circa 2.500 strutture private inagibili all’interno del territorio comunale (abitazioni, capannoni, stalle ecc), a metà febbraio erano state protocollate in Comune 48 domande di contributo per la ricostruzione, di cui 18 erogate. Il restante 99% si sta ancora districando tra crisi, incertezza, burocrazia, ordinanze, progetti, Mude, Sfinge ecc. Read More

“SALTA IL MULTISALA ALL’IPERCOOP”

4 aprile 2013 |

Vista la situazione del centro-storico qualcuno potrebbe obbiettare che il cinema non è una priorità, ma poiché il multisala non viene costruito dal pubblico ma dal privato, sarebbe invece un ottimo segno di vitalità per la città. Un imprenditore che investisse sul cinema era stato trovato. Anzi ne sono stati trovati ben due. Read More

“CI DOBBIAMO DARE TEMPO”

4 aprile 2013 |

«La mattina del 4 agosto 1944, dopo le grandi esplosioni della notte, che avevano distrutto le case e i ponti sull’Arno a Firenze, una ragazza esile e bruna sui vent’anni aprì la porta di casa, e domandò se era stato distrutto anche il Ponte a Santa Trinità. Le dissero di sì. Allora la ragazza chiuse gli occhi, per trattenere la commozione: ma presto li riaprì tra lacrime e singhiozzi. Read More